GREAT RUSSIAN CULTURE

La grande cultura russa

“E di cosa è colpevole la grande cultura russa? ” -, i nuovi dissidenti russi, fuggiti dal loro grande e potente paese con il primo volo, ululano regolarmente.
“Oh, la grande cultura russa è innocente. Così come i buoni russi. Faremo qualcosa al riguardo”, gli europei con il cuore spezzato annuiscono in risposta.
Cari europei dal cuore spezzato e altri intenditori della grande cultura russa (inclusi gli ucraini), oggi guardo tutto il giorno foto e video dalle città e dai villaggi liberati della regione di Kyiv. La mia regione nativa di Kyiv. Ed ecco cosa voglio dirti:
Ogni volta che parli del grande balletto russo, ti racconterò la storia di una giovane insegnante di Brovary che è stata ripetutamente violentata davanti ai suoi genitori e poi rapita dai russi. Circa dozzine, forse centinaia di donne ucraine violentate. Spesso agli occhi dei bambini. Le ragazze di 15-16 anni di Borodyanka che hanno subito terribili violenze da parte dei kadyrovzy. A proposito dei corpi di cinque ragazze violentate che sono state uccise e lasciate sulla strada. A proposito di questo abominio “stupreremo * le hohlushky” (donne ucraine) in intercettazioni. Ecco cosa vi dirò in risposta sul grande balletto russo perseguitato.
Ogni volta che mi parli di grandi compositori russi, ti racconterò la storia di una ragazza di fronte alla quale e al suo fratellino nel seminterrato di Mariupol, la loro madre è morta . E poi con il cadavere di una madre morta, i bambini sono stati costretti a continuare a nascondersi nel seminterrato dai bombardamenti. A proposito di un ragazzo di Gostomel, davanti al quale i soldati russi hanno sparato a suo padre. E poi volevano uccidere il figlio, ma è sopravvissuto. A proposito di una ragazza che è stata colpita direttamente in faccia. A proposito di un bambino che è scappato con sua nonna su una barca. La nonna è annegata. E il bambino è ricercato da quasi un mese. Ecco cosa vi dirò in risposta sui grandi compositori russi perseguitati.
Ogni volta che mi parlerai della grande pittura russa, ti parlerò dei pacifici ucraini uccisi alle spalle nel distretto di Makariv. E prima di ucciderli gli orchi li legarono le mani. Centinaia di cadaveri per le strade di Bucha, Irpin, Gostomel. A proposito di fosse comuni nei cortili dei quartieri residenziali. Fino a poco tempo, le fosse comuni dei civili erano città accoglienti e sicure. Fosse comuni. Nel 21° secolo. Ecco cosa ti dirò in cambio della grande pittura russa.
Ogni volta che mi parli del grande teatro russo, ti racconterò la storia di una donna del quartiere di Brovary, da casa i predoni russi si ritiravano e rimuovevano le piastrelle di metallo. A proposito di carri armati e mezzi corazzati per il trasporto di personale della “Seconda armata del mondo”, carichi fino all’orlo di roba rubata nelle case ucraine. Rubati telefoni, tablet, TV, lavatrici, tappeti, gioielli, bottiglie di alcolici, pentole, vestiti, giocattoli, scarpe: tutto quello che potevano portare questi mostri. Quando sono arrivati ​​​​in Bielorussia, hanno inviato subito il loro bottino in Russia. Su come hanno rubato merce ed esposto per la vendita nei bazar bielorussi. Ecco cosa vi dirò in risposta sul grande teatro russo perseguitato.
Ogni volta che mi parlerai del grande cinema russo, ti parlerò dei cavalli brutalmente uccisi nelle stalle nella regione di Kyiv. A proposito degli animali dello zoo di Yasnogorodka, congelati, morti dalla fame e dalla sete. A proposito di pelle di cervo bruciata dopo l’esplosione. E ora la massima ferocia… A proposito degli alani uccisi e mangiati dagli occupanti russi. Sì, Alani. Sì, cani. Sì, mangiati. Ecco cosa vi dirò in cambio del grande cinema russo.
Ogni volta che mi parlerai della grande letteratura russa, ti parlerò di dozzine di intercettazioni di conversazioni di soldati russi con le loro madri e mogli. Conversazioni in cui non c’è altro che parolacce. Conversazioni in cui le mogli ordinano loro di rubare nelle case ucraine. Conversazioni in cui le madri ridono quando i loro figli raccontano come i loro compagni stuprano Hohlushky(ucraine) . E se tutte le parolacce vengono estromesse da queste conversazioni, rimarranno solo “ciao” e “arrivederci”. Ecco cosa vi dirò in risposta all’oppressa grande letteratura russa…Non c’è più una grande cultura, letteratura, cinema, pittura, teatro e balletto russi. C’è un paese di mostri, predoni, stupratori e assassini. Gente selvaggia che non ha posto nel mondo civile!
E i sofferenti nuovi dissidenti russi negli accoglienti appartamenti di Berlino, Londra, Larnaca, Milano, Tbilisi, Astana, Vienna e altri rifugi temporanei, possono seguire la rotta della nave russa, portando con orgoglio nelle loro mani la grande cultura russa!
#OlenaPsenichna
# УЖВ

Ukrainian Women’s Guard

ПІДТРИМАЙТЕ НАС 

donate Ukrainian Women’s Guard PayPal La grande cultura russa mail:    [email protected]

Підписуйтеся на наші канали та сторінки

Subscribe to our channels and pages

https://www.facebook.com/UkrZhinochaVarta

https://t.me/UWguardNewsEN

https://t.me/zhinkavarta

https://t.me/uaguard 

Comments are closed.